1
 

 


Sabato 4 dicembre 2010 ore 10:00


Aula B dell'UniversitÓ di Bologna, Via Belmeloro 14 - Bologna

Con la partecipazione del Dipartimento di Biologia Evoluzionistica

Informazioni per la diretta su Internet

L’evento si propone di celebrare l’anno 2010 dichiarato, dall’Assemblea Generale dell’ONU, Anno Internazionale della Biodiversità. È questa un’occasione per prendere coscienza dell’importanza della vita sulla terra e del fondamentale ruolo che la biodiversità ricopre per le nostre vite.
In un immaginario viaggio nel mondo delle varietà biologiche “Biodiversity Tour” prevede cinque fermate, cinque approfondimenti tenuti da altrettanti esperti del settore, cinque tappe proposte per riflettere su come lo studio e la salvaguardia della biodiversità sia un bene comune dell’umanità e parte integrante del nostro sviluppo.


GIOVANNI CRISTOFOLINI

La biodiversità
Quanti siamo in questo pianeta?

Che cos’è la biodiversità biologica? Si può misurare? Sappiamo quante sono le specie che conosciamo: ma possiamo sapere quante sono quelle che non conosciamo? Come è ripartita la biodiversità sulla terra?


BARBARA MANTOVANI

Biodiversità molecolare
Le molecole per comprendere le diversità

Le molecole - e il DNA in particolare - come strumento di studio della biodiversità: dalla storia evolutiva degli animali al “codice a barre” molecolare


FRANCESCO ZACCANTI

Biodiversità animale
L’invasione dei pesci stranieri

La biodiversità nei popolamenti ittici è condizionata da fattori storico naturali, ecologici e antropici. Tra questi ultimi sono importanti la modificazione degli ambienti e l'introduzione di specie ittiche provenienti da altri continenti

GIOVANNI CRISTOFOLINI

Biodiversità vegetale
 Senza piante non si mangia

Le piante stanno alla base di tutte le catene alimentari: perciò la diversità vegetale è la premessa per la diversità degli altri organismi. Una fitta rete di interazioni (predazione, consumo, mutualismo, ...) lega le piante a tutti gli altri viventi

ROBERTO BARBIERI

Biodiversità paleontologica
Quasi 4 miliardi di anni di storia della vita

La biodiversità si è modificata nel corso del tempo, non solo per opera
di eventi catastrofici (le grandi estinzioni di massa) ma anche per la mutata struttura delle comunità dei viventi

DAVIDE PETTENER

Biodiversità umana
Razzista io? Ma se l'è lù che l'è negher

Riflessioni sulla biodiversità umana anche in un'Italia sempre più multietnica


PER INFORMAZIONI: Tel. 051-2095244  poli@bo.infn.it
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA SCUOLE


Comitato Organizzatore:  Marco Cuffiani, Giorgio Giacomelli , Barbara Poli , Francesco Zaccanti
Diretta Internet:
Multimedia group - INFN Sezione di Bologna / CNAF