fonti rinnovabili indice: il mercato energetico in Cina indice: il mercato energetico in Cina

   Conclusioni

L'analisi della situazione energetica della Cina mostra un mercato in forte sviluppo con una crescita annuale del consumi che risulta nettamente più alta rispetto a quella dei Paesi sviluppati.
L'approvvigionamento energetico conta sempre più sulle importazioni non solo di petrolio, ma anche di carbone, anche se quest'ultima costituisce la fonte nazionale più abbondante. Anche il mercato del gas naturale è in espansione con una forte componente di importazione. L'impegno rilevante nello sviluppo delle energie rinnovabili stenta a coprire una quota importante dei consumi. E' quindi prevedibile che la domanda di fonti energetiche importate crescerà nel prossimo futuro introducendo un elemento di non trascurabile tensione nel mercato internazionale della energia. La criticità della situazione energetica cinese è testimoniata anche dalle proposte di un progetto congiunto Cina USA (i due Paesi principali responsabili dell'effetto serra antropico) per il controllo del cambiamento climatico fatte dal Segretario di Stato degli USA Hillary Clinton nel corso della sua recente visita in Cina.
Nella Conferenza di Copenhagen la posizione della Cina si è allineata a quella degli altri paesi in via di sviluppo: contenere l'aumento della temperatura mondiale entro i 2 °C; ridurre significativamente le emissioni di gas serra; aumentare i finanziamenti a favore dei Paesi in via di sviluppo (PVS) per far fronte ai cambiamenti climatici già in atto. I PVS ed in particolare quelli emergenti (Cina e India) si sono impegnati a comunicare i loro sforzi diretti a limitare le emissioni di gas serra ogni 2 anni e ad iscrivere nell'accordo di Copenhagen i loro impegni volontari entro il 31 Gennaio 2010.

Bibliografia




The Webweavers: Last modified Last modified Wed, 17 Dec 2009 11:46:24 GMT